DEMOCRAZIA CRISTIANA

Presidenza Nazionale

 

 

Gentili amiche e cari amici,                                        

In ottemperanza alle deliberazioni dell’Assemblea tenutasi il 16 Giugno scorso, rendo noto di aver provveduto ad indicare i Coordinatori responsabili delle procedure precongressuali delle Circoscrizioni multiregionalioi concidenti con gli ambiti elettoral ci delle elezioni europee.

Vorrei sottolineare che l’impegno degli amici individuati sarà tanto più produttivo , quanto più potrà godere della aperta e generosa collaborazione degli amici residenti nelle rispettive Regioni di competenza.

Esorto pertanto le diverse realtà territoriali a rendersi disponibili alla fattiva condivisione con i rispettivi responsabili di seguito così indicati:

Renato Grassi per le Regioni: Sicilia, Sardegna;

Antonio Fago per le Regioni: Campania, Puglia, Calabria, Abruzzo, Basilicata, Molise;  

Gianfranco Gala per le Regioni: Lazio, Toscana, Marche, Umbria;

Danilo Bertoli per le Regioni: Veneto, Emilia-Romagna, Friuli- Venezia Giulia, Trentino -Alto Adige;

Mauro Carmagnola per le Regioni: Lombardia, Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta.

Colgo l’occasione per augurare a tutti voi un’autentica sosta del corpo e dell’anima, un ritrovarvi sereno con le vostre famiglie. L’autunno ci attende per condurre, finalmente a termine, il nostro compito di riportare sulla scena politica del Paese la Democrazia Cristiana.

Roma, 2 Agosto 2018 

Il Presidente

Gianni Fontana

Adesione DC 2024

E' possibile effettuare l'adesione alla Democrazia Cristiana per l'anno in corso.

Scarica il modulo e invialo alla Segreteria Nazionale del Partito

Articoli più letti

Formazione

Fratelli tutti

Fraternità e amicizia sociale sono le vie indicate dal Santo Padre Francesco per costruire un mondo migliore, più giusto e pacifico, con l’impegno di tutti: popolo e istituzioni. Ribadito con forza il no alla guerra e alla globalizzazione dell’indifferenza. Il Papa la definisce una “Enciclica sociale” che mira a promuovere un’aspirazione mondiale alla fraternità e all’amicizia sociale. A partire dalla comune appartenenza alla famiglia umana, dal riconoscerci fratelli perché figli di un unico Creatore, tutti sulla stessa barca e dunque bisognosi di prendere coscienza che in un mondo globalizzato e interconnesso ci si può salvare solo insieme. Ovviamente la fraternità è da promuovere non solo a parole, ma nei fatti. Fatti che si concretizzano nella “politica migliore”, quella non sottomessa agli interessi della finanza, ma al servizio del bene comune, in grado di porre al centro la dignità di ogni essere umano e di assicurare il lavoro a tutti, affinché ciascuno possa sviluppare le proprie capacità. Al contempo, Papa Francesco sottolinea che un mondo più giusto si raggiunge promuovendo la pace, che non è soltanto assenza di guerra, ma una vera e propria opera “artigianale” che coinvolge tutti.

Leggi tutto...