L' 8 marzo nella sala Zuccari del Senato si è svolta una cerimonia commemorativa del compianto on. Gianni Prandini, con la presentazione di un libro-intervista a cura di Francesco D'Amato.

Un incontro ampiamente partecipato con interventi altamente qualificati che ne hanno tratteggiato l'impegno politico e istituzionale.

E' emerso, tra l'altro che Gianni non ha mai condiviso  la fine della D.C.

Il suo essere convintamente democristiano lo ha portato a tèstimoniarne l'idea con l'impegno politico attraverso l'associazionismo  orgogliosamente identitario che ha attivato e sostenuto.

Il suo impegno è stato un contributo importante,una sollecitazione morale e politica a tutti noi , per continuare lo sforzo di tener viva l'idea democristiana e ricostituire rinnovandolo il Partito.

Per questo lo ricordiamo con gratitudine e ne onoriamo la memoria.

Articoli più letti

Formazione

La costituzione italiana

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti.

Download

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione