La Democrazia Cristiana partecipa al dolore per la scomparsa prematura di David Sassoli, presidente italiano del Parlamento europeo. Nel suo breve mandato ai vertici dell'UE ha dimostrato straordinarie doti di equilibrio e la volontà di far tornare l'Unione europea ai principi dei padri fondatori, quelli della pace, giustizia e libertà.

Uomo delle istituzioni, di profonda umanità e di grande professionalità da sempre impegnato per i dirittida europeo sincero e appassionato, in modo sempre pacato e rispettoso, David Sassoli, negli ultimi anni, si è prodigato per il bene comune con rettitudine e generoso impegno, ha difeso strenuamente il ruolo dell’assemblea parlamentare e il rispetto dei Trattati europei, gestendo un momento particolarmente difficile nella vita politica comunitaria, segnato dall’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea e dalla deriva della democrazia in alcuni paesi membri.

Il Segretario Politico, la Direzione e il Consiglio Nazionale porgono le espressioni del più profondo cordoglio alla Consorte signora Alessandra, ai Figli, agli amici  e ai colleghi del Parlamento europeo. A Dio misericordioso elevano una preghiera per il riposo eterno di David invocando dal Signore la pace eterna, e di consolazione del cuore per i familiari e per quanti ne piangono la dipartita.

 

Adesione DC 2024

E' possibile effettuare l'adesione alla Democrazia Cristiana per l'anno in corso.

Scarica il modulo e invialo alla Segreteria Nazionale del Partito

Articoli più letti

Formazione

Fratelli tutti

Fraternità e amicizia sociale sono le vie indicate dal Santo Padre Francesco per costruire un mondo migliore, più giusto e pacifico, con l’impegno di tutti: popolo e istituzioni. Ribadito con forza il no alla guerra e alla globalizzazione dell’indifferenza. Il Papa la definisce una “Enciclica sociale” che mira a promuovere un’aspirazione mondiale alla fraternità e all’amicizia sociale. A partire dalla comune appartenenza alla famiglia umana, dal riconoscerci fratelli perché figli di un unico Creatore, tutti sulla stessa barca e dunque bisognosi di prendere coscienza che in un mondo globalizzato e interconnesso ci si può salvare solo insieme. Ovviamente la fraternità è da promuovere non solo a parole, ma nei fatti. Fatti che si concretizzano nella “politica migliore”, quella non sottomessa agli interessi della finanza, ma al servizio del bene comune, in grado di porre al centro la dignità di ogni essere umano e di assicurare il lavoro a tutti, affinché ciascuno possa sviluppare le proprie capacità. Al contempo, Papa Francesco sottolinea che un mondo più giusto si raggiunge promuovendo la pace, che non è soltanto assenza di guerra, ma una vera e propria opera “artigianale” che coinvolge tutti.

Leggi tutto...

Error: unable to get links from server. Please make sure that your site supports either file_get_contents() or the cURL library.