Le recenti convulse vicende parlamentari per l'elezione del Presidente della Repubblica hanno ulteriormente evidenziato la crisi delle coalizioni politiche e del sistema dei partiti così come sono stati fin qui strutturati.

La riduzione del numero dei parlamentari e la prevedibile modifica del sistema elettorale, accentueranno il processo di ricomposizione degli schieramenti parlamentari e di aggregazione tra le forze politiche

In questo scenario, in costante evoluzione in vista delle prossime scadenze elettorali, è opportuno verificare la possibilità di ricomporre "l'area politico culturale cattolico democratica e Cristiano sociale".

Siamo consapevoli del percorso non agevole, ma altresì convinti che su un orizzonte politico ed elettorale ormai configurato, è necessaria una strategia unitaria per evitare confluenze dispersive o effimere testimonianze.

Ricollegandoci quindi, con piena disponibilità, ai tentativi già esperiti in tal senso da autorevoli amici, proponiamo un incontro presso l'istituto Sturzo o in altra sede idonea, per una comune riflessione politica e una auspicabile indicazione operativa.

 

Renato Grassi, Segretario Politico Nazionale della D.C.

Adesione DC 2024

E' possibile effettuare l'adesione alla Democrazia Cristiana per l'anno in corso.

Scarica il modulo e invialo alla Segreteria Nazionale del Partito

Articoli più letti

Formazione

Fratelli tutti

Fraternità e amicizia sociale sono le vie indicate dal Santo Padre Francesco per costruire un mondo migliore, più giusto e pacifico, con l’impegno di tutti: popolo e istituzioni. Ribadito con forza il no alla guerra e alla globalizzazione dell’indifferenza. Il Papa la definisce una “Enciclica sociale” che mira a promuovere un’aspirazione mondiale alla fraternità e all’amicizia sociale. A partire dalla comune appartenenza alla famiglia umana, dal riconoscerci fratelli perché figli di un unico Creatore, tutti sulla stessa barca e dunque bisognosi di prendere coscienza che in un mondo globalizzato e interconnesso ci si può salvare solo insieme. Ovviamente la fraternità è da promuovere non solo a parole, ma nei fatti. Fatti che si concretizzano nella “politica migliore”, quella non sottomessa agli interessi della finanza, ma al servizio del bene comune, in grado di porre al centro la dignità di ogni essere umano e di assicurare il lavoro a tutti, affinché ciascuno possa sviluppare le proprie capacità. Al contempo, Papa Francesco sottolinea che un mondo più giusto si raggiunge promuovendo la pace, che non è soltanto assenza di guerra, ma una vera e propria opera “artigianale” che coinvolge tutti.

Leggi tutto...