Il Segretario politico della Democrazia Cristiana, dottor Renato Grassi, il Presidente del Consiglio Nazionale, sen. Renzo Gubert, il Consiglio e la Direzione Nazionali DC esprimono il più sentito cordoglio per la scomparsa della signora Maria Romana De Gasperi, Figlia illustre della Terra Trentina. Esprimono ai Familiari tutti la vicinanza della DC.

Nel ricordare la stimata Signora Maria Romana che ha servito con assoluta dedizione e amore di Figlia lo Statista De Gasperi, non è possibile non ricordare con gratitudine profonda il suo generoso impegno per la Democrazia Cristiana.

Ha vissuto accanto al Padre i momenti più difficili della nostra storia. Con cuore generoso divulgò la memoria e il ricordo dello Statista De Gasperi, politico intelligente e umile, vero europeo venuto dal futuro, ma con altrettanta lucidità e passione fu testimone preziosa di una visione reale e veritiera della Democrazia cristiana e dei suoi profetici valori. Maria Romana Degasperi ripeteva spesso di aver avuto la fortuna di vivere la sua giovinezza «davanti ad un uomo onesto» che con il suo esempio le aveva insegnato «il coraggio di tenere fede alle proprie idee», quantunque «causa di sofferenza e di solitudine». Quell’uomo era suo padre: Alcide De Gasperi.

Invocano dal Signore risorto la pace eterna per la Signora Maria Romana e la consolazione del cuore per i figli e per quanti ne piangono la dipartita.

La accolga Dio Onnipotente nella Gerusalemme celeste per celebrare la gioia della beatitudine senza fine.

 

chi_ro.jpg

 

R. I. P.

Adesione DC 2024

E' possibile effettuare l'adesione alla Democrazia Cristiana per l'anno in corso.

Scarica il modulo e invialo alla Segreteria Nazionale del Partito

Articoli più letti

Formazione

Fratelli tutti

Fraternità e amicizia sociale sono le vie indicate dal Santo Padre Francesco per costruire un mondo migliore, più giusto e pacifico, con l’impegno di tutti: popolo e istituzioni. Ribadito con forza il no alla guerra e alla globalizzazione dell’indifferenza. Il Papa la definisce una “Enciclica sociale” che mira a promuovere un’aspirazione mondiale alla fraternità e all’amicizia sociale. A partire dalla comune appartenenza alla famiglia umana, dal riconoscerci fratelli perché figli di un unico Creatore, tutti sulla stessa barca e dunque bisognosi di prendere coscienza che in un mondo globalizzato e interconnesso ci si può salvare solo insieme. Ovviamente la fraternità è da promuovere non solo a parole, ma nei fatti. Fatti che si concretizzano nella “politica migliore”, quella non sottomessa agli interessi della finanza, ma al servizio del bene comune, in grado di porre al centro la dignità di ogni essere umano e di assicurare il lavoro a tutti, affinché ciascuno possa sviluppare le proprie capacità. Al contempo, Papa Francesco sottolinea che un mondo più giusto si raggiunge promuovendo la pace, che non è soltanto assenza di guerra, ma una vera e propria opera “artigianale” che coinvolge tutti.

Leggi tutto...