Il Segretario politico della Democrazia Cristiana, dott. Renato Grassi il Presidente del Consiglio Nazionale, sen. Renzo Gubert, i Dirigenti tutti esprimono agli Iscritti, ai loro Familiari, agli Amici e Simpatizzanti gli auguri più fervidi di una Buona e Santa Pasqua.

Mediante la risurrezione l’amore si è rivelato più forte della morte, più forte del male. Si riveli anche oggi, e sconfigga il sordo boato delle bombe e dei cannoni soprattutto in Ucraina e nei 33 luoghi del globo*, dove si combattono guerre spesso dimenticate. Tacciano le armi e vinca la pace.

L’annuncio della Pasqua si espanda nel mondo con il gioioso canto dell’Alleluia: sia un Alleluia di pace, di intesa, di ritrovata concordia.

Gesù è risorto e ci dona la pace; Egli stesso è la pace.

Buona Pasqua.

 

 

         *

  1. Aceh- Indonesia
  2. Afghanistan
  3. Algeria
  4. Angola
  5. Brasile
  6. Burkina Faso
  7. Burundi
  8. Camerun
  9. Ciad
  10. Colombia
  11. Congo R.D.
  12. Costa d’Avorio
  13. Egitto
  14. Eritrea
  15. Etiopia
  16. Filippine
  17. Gibuti
  18. Yemen
  19. Iraq
  20. Israele-Palestina
  21. Kenya
  22. Libia
  23. Kashmir
  24. Kurdistan
  25. Mali  
  26. Nepal
  27. Nigeria.
  28. Repubblica Centrafricana
  29. Siria
  30. Somalia
  31. Sudan
  32. Uganda
  33. Ucraina

 

Adesione DC 2024

E' possibile effettuare l'adesione alla Democrazia Cristiana per l'anno in corso.

Scarica il modulo e invialo alla Segreteria Nazionale del Partito

Articoli più letti

Formazione

Caritas in veritate

La Carità nella verità, di cui Gesù s'è fatto testimone è la principale forza propulsiva per il vero sviluppo di ogni persona e dell'umanità intera. Il Papa Benedetto XVI ricorda che la carità è la via maestra della dottrina sociale della Chiesa. D'altro canto, dato il rischio di fraintenderla, di estrometterla dal vissuto etico, va coniugata con la verità. E avverte: Un Cristianesimo di carità senza verità può venire facilmente scambiato per una riserva di buoni sentimenti, utili per la convivenza sociale, ma marginali. Lo sviluppo ha bisogno della verità. Senza di essa, afferma il Pontefice, l'agire sociale cade in balia di privati interessi e di logiche di potere, con effetti disgregatori sulla società. Benedetto XVI si sofferma su due criteri orientativi dell'azione morale che derivano dal principio carità nella verità; la giustizia e il bene comune. Ogni cristiano è chiamato alla carità anche attraverso una via istituzionale che incida nella vita della polis, del vivere sociale.

Leggi tutto...