La Democrazia Cristiana del Piemonte presenta ufficialmente il suo nuovo sito ufficiale www.democraziacristiana.piemonte.it mercoledì 18 gennaio 2023 nel corso di un incontro conviviale presso il Circolo Caras di Torino.
 
Il sito costituirà anche il nodo di collegamento con gli altri social (Facebook, instagram, Tweet) tramite i quali la Dc piemontese intende far sentire la propria voce.
 
Nella pagina verranno pubblicati articoli che esprimono la linea politica del partito, ma uno spazio ampio verrà dato alle realtà locali, provinciali, comunale e circoscrizionali finalizzate all'informazione locale ed all'impegno sul territorio della Dc.
 
Ampio spazio verrà lasciato anche alle iniziative proprie del partito (congressi e convegni) ed al dibattito tra iscritti, simpatizzanti e cittadini.
 
Il sito piemontese è collegato con quello nazionale www.democraziacristiana.cloud.
 
Non è casuale la presentazione nella data del 18 gennaio.
Essa coincide con l'Appello ai Liberi e Forti del Partito Popolare di Luigi Sturzo che verrà distribuito ai convenuti e che la Dc piemontese intende ricordare tutti gli anni.
 
In questo modo si collega tradizione e contemporaneità, per fare della Dc un partito che riprenda il suo importante ruolo nell'attuale momento storico.
 
 
www.democraziacristiana.piemonte.it
 
 
 
 

Adesione DC 2023

E' possibile effettuare l'adesione alla Democrazia Cristiana per l'anno in corso.

Scarica il modulo e invialo alla Segreteria Nazionale del Partito

Articoli più letti

Formazione

Fratelli tutti

Fraternità e amicizia sociale sono le vie indicate dal Santo Padre Francesco per costruire un mondo migliore, più giusto e pacifico, con l’impegno di tutti: popolo e istituzioni. Ribadito con forza il no alla guerra e alla globalizzazione dell’indifferenza. Il Papa la definisce una “Enciclica sociale” che mira a promuovere un’aspirazione mondiale alla fraternità e all’amicizia sociale. A partire dalla comune appartenenza alla famiglia umana, dal riconoscerci fratelli perché figli di un unico Creatore, tutti sulla stessa barca e dunque bisognosi di prendere coscienza che in un mondo globalizzato e interconnesso ci si può salvare solo insieme. Ovviamente la fraternità è da promuovere non solo a parole, ma nei fatti. Fatti che si concretizzano nella “politica migliore”, quella non sottomessa agli interessi della finanza, ma al servizio del bene comune, in grado di porre al centro la dignità di ogni essere umano e di assicurare il lavoro a tutti, affinché ciascuno possa sviluppare le proprie capacità. Al contempo, Papa Francesco sottolinea che un mondo più giusto si raggiunge promuovendo la pace, che non è soltanto assenza di guerra, ma una vera e propria opera “artigianale” che coinvolge tutti.

Leggi tutto...