XX CONGRESSO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA

6-7 maggio 2023

Roma - Sheraton Parco dei Medici

 ______________

Il XX Congresso della Democrazia Cristiana che si terrà a Roma il 6-7 maggio 2023 sta predisponendo una tabella di marcia.

Com’è noto il tema del Convegno è:

LA DEMOCRAZIA CRISTIANA CON I POPOLARI EUROPEI

PER UNA EUROPA PROTAGONISTA DI PACE, SOLIDARIETA’ E SVILUPPO

 

Inoltre sono stati indicati le tematiche e i nomi dei Coordinatori dei 5 gruppi di lavoro, raccordati dal sen. Renzo Gubert per una sintesi propositiva.

 

Gruppo 1

POLITICHE EUROPEE  

Coordina l'on. Francesca Donato

 

Gruppo 2

POLITICHE ECONOMICHE

Coordina l'on. Luigi Dagrò

 

Gruppo 3

POLITICHE ISTITUZIONALI 

Coordina l'avv. Luigi Rapisarda

 

Gruppo 4

CONNOTAZIONE IDENTITARIA DEL PARTITO  

Coordina l'ing. Giuseppe Rotunno

 

Gruppo 5   

FORMA PARTITO  

Coordina il dr. Mauro Carmagnola

 

Su IL POPOLO (www.ilpopolo.cloud) sono proposte delle griglie illustrative relative ai temi oggetto dei lavori del Congresso, al fine di facilitare e orientare la scelta del gruppo di lavoro. Ciò consentirà a ciascuno di conoscere fin d'ora di che cosa si tratterà, e predisporre, altresì, una eventuale documentazione idonea al dibattito. Sarà uno dei modi possibili per arricchire la stesura del documento finale.

Occhio, allora a IL POPOLO!

Adesione DC 2024

E' possibile effettuare l'adesione alla Democrazia Cristiana per l'anno in corso.

Scarica il modulo e invialo alla Segreteria Nazionale del Partito

Articoli più letti

Formazione

Caritas in veritate

La Carità nella verità, di cui Gesù s'è fatto testimone è la principale forza propulsiva per il vero sviluppo di ogni persona e dell'umanità intera. Il Papa Benedetto XVI ricorda che la carità è la via maestra della dottrina sociale della Chiesa. D'altro canto, dato il rischio di fraintenderla, di estrometterla dal vissuto etico, va coniugata con la verità. E avverte: Un Cristianesimo di carità senza verità può venire facilmente scambiato per una riserva di buoni sentimenti, utili per la convivenza sociale, ma marginali. Lo sviluppo ha bisogno della verità. Senza di essa, afferma il Pontefice, l'agire sociale cade in balia di privati interessi e di logiche di potere, con effetti disgregatori sulla società. Benedetto XVI si sofferma su due criteri orientativi dell'azione morale che derivano dal principio carità nella verità; la giustizia e il bene comune. Ogni cristiano è chiamato alla carità anche attraverso una via istituzionale che incida nella vita della polis, del vivere sociale.

Leggi tutto...